A forma vagamente romboidale, il logo riporta le parole “GRANA” e “PADANO”, una “G” (nella punta superiore) e una “P” (nella punta inferiore), su fondo giallo. Le forme riportano una serie di losanghe romboidali tratteggiate leggermente inclinate verso destra, sfalsate tra loro e ripetute su tutto il giro della forma (salvo uno spazio vuoto destinato all’apposizione del marchio a fuoco GRANA PADANO). Al centro un quadrifoglio con, al suo interno, dall’alto in basso, la lettera, in carattere maiuscolo, della sigla della provincia nella quale è situato il caseificio produttore, il numero (tre cifre) di matricola del caseificio e la dicitura “DOP”, oltre a due piccoli ovali e due piccoli cerchi che interrompono ciascuno una losanga tratteggiata, posti rispettivamente sopra e sotto e a destra e sinistra del numero di matricola; in basso alla sinistra del quadrifoglio figura il bollo CE, che identifica lo stabilimento di produzione, mentre sulla destra del quadrifoglio, sotto il marchio a fuoco GRANA PADANO, compare l’indicazione (tre lettere e due cifre) del mese e anno di produzione.