Il 22 giugno 2017 ha avuto luogo l’evento Italian Top Chef Showcase, presso la Sapphire Ballroom dell’Hotel Fairmont Pacific Rim di Vancouver.
La serata si è svolta in collaborazione con il Consolato Generale di Italia di Vancouver, nell’ambito del mese di celebrazioni dell’Italian Heritage Month, e ha visto il coinvolgimento di numerosi sponsors. La serata è stata presentata da Jim Gordon, del media partner Our City Tonight.
L’evento ha visto il coinvolgimento di 320 invitati tra ospiti e soci individuali della Camera, corporate members, media representatives (circa 40).
L’evento si è suddiviso in due momenti principali: dalle ore 18 alle ore 19, durante la Wine Reception, gli ospiti hanno potuto degustare vini e prodotti tipici italiani quali salumi e formaggi sottoelencati:

  • Taleggio DOP 
  • Piave Vecchio DOP 
  • Montasio Stravecchio DOP 
  • Pecorino Sardo DOP 
  • Gorgonzola Piccante DOP 
  • Mozzarella di Bufala Campana DOP 
  • Pane di Altamura DOP 
  • Parmigiano Reggiano DOP 
  • Prosciutto di Parma DOP 
  • Burrata IGP  

Alle ore 19 si è tenuto lo show culinario tenuto da due top chef di Vancouver: Pino Posteraro e Angus An. Questi ultimi hanno realizzato sul palco la preparazione delle proprie ricette create a base di prodotti italiani DOP e IGP. I piatti sono stati replicati in cucina dello chef Nathan Brown che ha arricchito il menu con piatti di propria ispirazione. L’evento ha consentito quindi di presentare agli ospiti l’approccio a prodotti italiani da parte di tre chef appartenenti a tradizioni culinarie differenti (italiana, thailandese e canadese). Ai tre chef sono state donate targhe celebrative dell’evento.
Particolare attenzione è stata posta nella pubblicazione del programma, in cui si sono incluse informazioni sui marchi DOP e IGP e la loro corretta identificazione e riconoscimento.
Ulteriore elemento di promozione dei prodotti è stata la Silent Auction organizzata nell’ambito della serata, in cui sono stati messi all’asta numerosi prodotti DOP e IGP.
L’evento ha riscosso un grande successo tra i media e gli ospiti e si è avuta una notevole risonanza sia per la promozione social che per la stampa locale, complice l’inserimento dell’evento nell’ampio calendario di eventi dell’Italian Heritage Month di Vancouver.