Lo scorso giovedì 16 novembre 2017, i ristoranti Fiorellino e Stella hanno ospitato la manifestazione Puglia Pizza, una serata dedicata ai sapori più autentici, espressione dell’arte di vivere di questa regione del Sud d’Italia.

Per l’occasione Pasquale Vari, docente presso l’ITHQ (Quebec Tourism and Hotel Management College) e giudice nel popolare programma Les Chefs!, ha scelto un menu di grande ispirazione, che ha esplorato la ricca varietà di possibili abbinamenti tra le pizze i vini di questa regione.

Ogni pizza esaltava gli ingredienti della tradizione pugliese: olio extravergine di oliva, naturalmente, salse preparate con i pomodori tradizionalmente coltivati in questa regione dal clima mediterraneo, e i suoi sublimi formaggi, come la Burrata (un formaggio fresco dall’interno cremoso), il Fior di latte (dal ‘fiore del latte’, ossia la sua parte più pregiata) e la Stracciatella, un formaggio di mucca tipico della provincia di Bari.

Tre vini autentici
La selezione di vini per l’occasione comprendeva Torcicoda, un rosso asciutto IGT del Salento prodotto da Tormaresca, dal colore rosso granato e i sentori di liquerizia e confettura di frutta. Calafuria, un espressivo rosé vinificato con uve negroamaro, sempre delle cantine Tormaresca. Da menzionare anche il Puglia Chardonnay, un bianco gradevolmente fresco con accenni di pesca, agrumi e banana, texture morbida e finale lungo.

Pizza: una tradizione autentica
La pizza è probabilmente il piatto più mangiato nel mondo. Ma gli italiani sanno che per essere autentica, la pizza deve essere fatta con prodotti italiani e le ricette devono avere il marchio di qualità di tradizioni tramandate da generazioni. Per assaggiare la differenza (specie con la pizza appena sfornata), alla base di ogni buona pizza italiana fatta secondo questa antica tradizione devono esserci farina, lievito, formaggio, pomodori e olio di oliva.
Questo in Italia ha anche portato alla nascita di un movimento per ottenere la protezione della pizza da parte dell’UNESCO, così che per una “vera” pizza italiana si possano usare solo gli ingredienti con la dovuta indicazione di origine. La nota positiva è che questi prodotti sono tutti disponibili in Quebec, sia negli alimentari specializzati che nei grandi supermarket. L’importante è informarsi e fare attenzione, oppure cercare le etichette con il marchio “DOP” (denominazione di origine protetta) o “IGP” (indicazione geografica protetta). Ogni giorno nella sola Italia si consumano ben otto milioni di pizze!

La Puglia in breve
La Puglia è la regione che costituisce il “tacco” dello “stivale” italiano. Abitata da quattro milioni di persone, comprende le città e le province di Bari, Barletta-Andria-Trani, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto. Il clima è tipicamente mediterraneo, con estati calde e asciutte e inverni miti e piovosi. La Puglia è la regione italiana che ha il maggiore sviluppo costiero. Ed è anche la regione più orientale della penisola, in cui il punto più a est si trova ad appena 80 chilometri dall’Albania.
L’evento Pizza night destinazione Puglia è stata organizzata dalla Camera di Commercio Italiana in Canada, nell’ambito della compagna promozionale “La differenza è il sapore” (The difference is in the taste), rivolta a educare e aiutare i consumatori ad apprezzare l’autenticità dei prodotti italiani.  Nel corso della serata del 16 novembre due ristoranti di Montreal, Fiorellino nell’International District e Stella in Plateau-Mont-Royal, hanno servito una selezione di vini italiani della Puglia e una scelta di pizze preparate con ingredienti prodotti in questa regione.